Contatti
Scrivici 348 7956585

La routine di pulizia che ogni cucina dovrebbe avere

Di certo, avrete notato, negli ultimi anni, la proliferazione di programmi televisivi inerenti la cucina, dove molti ristoranti, sul territorio italiano vengono analizzati e testati.

Ciò che viene messo alla prova, non riguarda soltanto le abilità culinarie ma anche l’igiene delle strutture. Viene attuata, infatti, una vera e propria “ispezione” iniziale, in cucina, la quale genera, non di rado, uno stato d’ansia importante nei ristoratori.

E’ un momento molto atteso dai telespettatori. Soprattutto perché a noi, come clienti normali, non è concesso entrare in cucina!

Quanti di voi restano amareggiati quando questa “ispezione” mette in evidenza delle grandi lacune di pulizia? Cappe piene di grasso, piastre annerite, friggitrici incrostate, sicuramente, inficiano la qualità del cibo anche se lo chef è molto bravo.

Ben pochi italiani ritornerebbero in un locale poco pulito, nonostante l’ottima cucina, né tantomeno lo consiglierebbe ad amici e conoscenti.

Chemical srl rifornisce, ogni giorno, i propri clienti ristoratori con imballaggi alimentari e prodotti di pulizia professionali che garantiscono, non solo, il rispetto delle disposizioni H.A.C.C.P., ma rappresentano l’alleato n.1 nel raggiungimento degli standard di disinfezione e igiene che tutti noi desidereremmo, non solo nei locali pubblici ma, ogni giorno, nelle nostre case.

Ripassiamo insieme quindi, passo a passo, la routine di pulizia che ogni cucina dovrebbe avere, (anche la cucina di casa tua):

Perché utilizziamo uno sgrassatore?
Nella pulizia della cucina è importante utilizzare uno sgrassatore perché ci troviamo di fronte uno sporco grasso aderente ed è sempre necessario rispettare le indicazioni d’uso sull’etichetta.

 

PIANI DI LAVORO

  • Libera i piani di lavoro, e svuota i bidoni della spazzatura, quindi vaporizza Lemon power o Marsiglia power su tutte le superfici (escluse le superfici di forni e piastre e griglie di cottura)
  • Per quanto riguarda la pulizia dei piani di lavoro e delle pareti, rimuovi lo sporco con un accoppiato spugna antigraffio, quindi asporta tutto quello che è stato smosso ed è rimasto in superficie. Termina con un risciacquo e asciuga con panno verde, oppure con un tergivetro. Consigliamo anche l’utilizzo di un disinfettante (da lasciare in posa il tempo necessario che permetta di svolgere la sua azione).

 

FORNI

E’ sempre consigliabile seguire le istruzioni del fornitore, ma in linea generale, potete seguire questi consigli:

  • Portate il forno a una temperatura di 100* C
  • Spruzzate all’interno il detergente forni Super Oven.
  • Chiudete il forno e lasciate agire il prodotto per 30 minuti.
  • Passata la mezz’ora, riaprite il forno e raccogliete lo sporco che si è staccato.
  • Procedere al risciacquo.

 

GRIGLIE E PIASTRE

 Innanzitutto se griglia e piastre sono calde, farle raffreddare utilizzando ghiaccio e stracci bagnati.

Quando sono tiepide vaporizzare Super oven e lasciarlo agire per 10 minuti.

Trascorso questo intervallo di tempo, rimuovere lo sporco con una spugna antigraffio, terminare l'operazione con il risciacquo finale.

 

PAVIMENTO

Innanzitutto, raccogliere i rifiuti di grandi dimensioni con una scopa a setole dure, diluire in acqua il detergente pavimenti (Hygiene floor o Diamond floor), e passarlo sotto i piani di lavoro e i tavoli con il mop e secchio masterlux, esercitando un'azione meccanica sotto il piano di lavoro.

 

STOVIGLIE

Per procedere alla pulizia delle stoviglie, iniziare mettendo a bagno piatti e pentole, quindi caricare la lavastoviglie e usare Energy wash, e Speed dry brillantante. Se si vuole lavare manualmente le pentole e le varie attrezzature utilizzare Fast lemon

NON UTILIZZARE PRODOTTI CLOROATTIVI

 

Ti servono altri prodotti? Clicca qui e cercali nel nostro catalogo! 

 

 

La routine di pulizia che ogni cucina dovrebbe avere